Cura dei coni ICP-MS

Quando effettuare la pulizia

La frequenza con la quale vengono puliti i coni dipende notevolmente dall'applicazione e dal carico di lavoro dello strumento. Se i campioni sono puliti e l'uso è scarso, i coni possono essere puliti solo una volta al mese. Ma se lo strumento viene utilizzato continuamente e/o i campioni contengono alti livelli di solidi disciolti o sono altamente corrosivi, i coni potrebbero necessitare una pulizia quotidiana.

I coni dovrebbero essere puliti se sono visibili depositi vicino all'orifizio oppure se l'orifizio è bloccato o deformato. Il decadimento della prestazione dell' ICP-MS può indicare che i coni devono essere puliti. In particolare, tenere sotto controllo l'aumento del segnale di background, gli effetti sulla memoria, perdita di sensibilità o forme a punta distorte. Cambiamenti nella lettura a vuoto dello strumento possono essere anche indice di problemi al cono. Se l'orifizio si ostruisce, il vuoto aumenta (diminuzione della pressione), anche se in genere si riscontra un decadimento della prestazione prima che ciò avvenga. Se il vuoto diminuisce (la pressione aumenta) potrebbe significare che l'orifizio è usurato e che si è ingrossato. Se ciò accade, il cono deve essere sostituito.

Il cono del campionatore, se esposto al plasma, necessita in genere una pulizia più frequente rispetto al cono skimmer. Se le prestazioni dello strumento non migliorano dopo la pulizia dei coni, potrebbero essere necessario sostituirli.

Cosa utilizzare

Il metodo di pulizia dipende anche dall'applicazione. Se i campioni sono relativamente puliti, sarà sufficiente una pulitura delicata. Ma se i campioni contengono alti livelli di solidi disciolti o sono altamente corrosivi, potrebbe essere necessaria una pulitura più energica. La soluzione Citranox offre una pulizia delicata ed efficace che consigliamo di provare la prima volta. Se Citranox non dovesse avere efficacia, potrebbe essere necessario utilizzare un prodotto per la pulizia più aggressivo come l'acido nitrico. Tuttavia si raccomanda di non utilizzare acido nitrico se non in caso di stretta necessità. L'acido nitrico è più corrosivo del Citranox e l'uso prolungato riduce la vita dei coni. Occorre tenere presente che anche Citronex corrode i coni in rame, che pertanto non dovrebbero essere trattati con Citranox ad alta concentrazione o per lunghi periodi. Durante la pulitura di coni che presentano filettatura di avvitamento, evitare con attenzione il contatto della filettatura con l'acido nitrico. Immergere i coni in una soluzione detergente come Fluka RBS-25 prima di procedere alla pulizia con Citranox o acido nitrico può facilitare il processo di pulitura. Citranox è un prodotto Alconox Inc. (www.alconox.com) e Fluka RBS-25 è prodotto da Sigma-Aldrich. Questi due prodotti sono disponibili presso la maggior parte dei fornitori di prodotti chimici da laboratorio.

Come effettuare la pulizia

AVVERTENZA: Utilizzare sempre occhiali e guanti protettivi. Maneggiare i coni con attenzione: la punta è molto fragile. Tenere il cono dalla sua estremità ed esercitare una pressione lieve con la mano per pulire la punta. Non utilizzare oggetti per pulire i coni.

Il processo di pulitura non pretende di ripristinare necessariamente le sembianze iniziali del cono come se fosse nuovo. I depositi di campione devono essere rimossi, ma in genere non è importante se il cono è macchiato. Questo può consentire un segnale più stabile.

I più comuni metodi di pulitura dei coni sono tre. Essi sono elencati dal più semplice e delicato al più energico e accurato.

A. Immergere nel Citranox – tutti i giorni o una volta a settimana a seconda dell'uso:

  1. Immergere il cono per tutta a notte in una soluzione a 25% di Fluka RBS-25.
  2. Risciacquare con acqua demineralizzata.
  3. Immergere il cono in una soluzione di Citranox al 2% per circa 10 minuti.
  4. Strofinare con un panno morbido o con Kimwipe imbevuto di soluzione Citranox.
  5. Sciacquare accuratamente con acqua demineralizzata.
  6. Mettere in ammollo i coni in acqua demineralizzata per 2 minuti per rimuovere ogni residuo di Citranox.
  7. Cambiare l'acqua demineralizzata e ripetere l'operazione 6 almeno due volte, i coni dovrebbero quindi essere lavati almeno 3 volte utilizzando ogni volta acqua demineralizzata nuova.
  8. Risciacquare con acqua demineralizzata e lasciare asciugare o usare fon ad argon o azoto. Assicurarsi che i coni siano completamente asciutti. Può essere d'aiuto inserirli nel forno da laboratorio a 60 gradi.

B. Sonicare nel Citranox – tutti i giorni o una volta a settimana a seconda dell'uso:

  1. Immergere il cono per tutta la notte in una soluzione a 25% di Fluka RBS-25.
  2. Risciacquare con acqua demineralizzata.
  3. Fare attenzione a non danneggiare la punta del cono. Il cono non deve essere immerso in bagni a ultrasuoni senza un supporto o un contenitore. Per evitare danneggiamenti è possibile inserire il cono in un sacchetto di plastica con chiusura a pressione riempito a metà con una soluzione al 2% di Citranox, ponendolo poi nel bagno a ultrasuoni. Assicurarsi che il sacchetto galleggi in modo che il cono non rimanga sul fondo o venga a contatto con le pareti del bagno. Ciò permette di ridurre al minimo la quantità di Citranox utilizzata perché il bagno può essere riempito di acqua.
  4. Sonicare per 5 minuti.
  5. Strofinare con un panno morbido o con Kimwipe imbevuto nella soluzione Citranox.
  6. Sciacquare accuratamente con acqua demineralizzata.
  7. Sostituire Citranox con acqua demineralizzata e sonicare per 2 minuti per rimuovere ogni residuo di Citranox.
  8. Cambiare l'acqua demineralizzata e ripetere l'operazione 6 almeno due volte, i coni dovrebbero quindi essere lavati in bagno a ultrasuoni almeno 3 volte utilizzando ogni volta acqua demineralizzata nuova.
  9. Risciacquare con acqua demineralizzata e lasciare asciugare o usare fon ad argon o azoto. Assicurarsi che i coni siano completamente asciutti. Può essere d'aiuto inserirli nel forno da laboratorio a 60 gradi.

C. Sonicare in acido nitrico – tutti i giorni o una volta a settimana a seconda dell'uso:

  1. Immergere il cono per tutta la notte in una soluzione al 25% di Fluka RBS-25.
  2. Risciacquare con acqua demineralizzata.
  3. Fare molta attenzione a non danneggiare la punta del cono. Il cono non deve essere immerso in bagni a ultrasuoni senza un supporto o un contenitore. Per evitare danneggiamenti è possibile inserire il cono in un sacchetto di plastica con chiusura a pressione riempito a metà con soluzione al 5% di Citranox, ponendolo poi nel bagno a ultrasuoni. Assicurarsi che il sacchetto galleggi in modo che il cono non rimanga sul fondo o venga a contatto con le pareti del bagno. Ciò permette di ridurre al minimo la quantità di Citranox utilizzata perché il bagno può essere riempito di acqua.
  4. Sonicare per 5 minute.
  5. Strofinare con un panno morbido.
  6. Sciacquare accuratamente con acqua demineralizzata.
  7. Sostituire l'acino nitrico con acqua demineralizzata e sonicare per 2 minuti per rimuovere ogni residuo di acido nitrico.
  8. Cambiare l'acqua demineralizzata e ripetere l'operazione 6 almeno due volte, i coni dovrebbero quindi essere lavati in bagno a ultrasuoni almeno 3 volte utilizzando ogni volta acqua demineralizzata nuova.
  9. Risciacquare con acqua demineralizzata e lasciare asciugare o usare fon ad argon o azoto. Assicurarsi che i coni siano completamente asciutti. Può essere d'aiuto inserirli nel forno da laboratorio a 60 gradi.

La concentrazione raccomandata di Citronox e acido nitrico e i tempi di pulizia devono essere usati solo come guida. Data l'ampia gamma di applicazioni IC-MS, potrebbe essere necessario effettuare alcuni tentativi prima di trovare la procedura di pulitura appropriata ad una specifica applicazione. Si raccomanda di non utilizzare acido nitrico più del necessario in quanto corrode il materiale dei coni. L'uso eccessivo di acido nitrico potrebbe causare l'aumento delle dimensioni dell'orifizio del cono. Se ciò si verifica o la punta viene danneggiata o deformata, il cono deve essere sostituito.

ConeGuard Thread Protector

When cleaning cones which have a screw thread, it is important that the thread is not contacted by any corrosive solution. If the thread gets corroded, the cone may not seal correctly or it may bond to the base and be difficult to remove. And with Pt cones, the thread is likely to wear out before the Pt insert. The ConeGuard Thread Protector seals the thread and protects it from corrosion during the cleaning process.
See ConeGuard Thread Protector for details.

ConeGuard with Agilent Sampler Cone

Coni di platino

Le procedure di pulitura sopra descritte possono essere applicate a coni in platino e nickel. In genere, essendo il platino chimicamente più resistente rispetto al nickel, i coni in platino possono essere utilizzati per un periodo più lungo prima di essere puliti. I coni in platino sono costituiti da una parte in platino inserita in una base di nickel o rame, quindi è necessario evitare di pulirli con soluzioni troppo aggressive che danneggiano la base. I coni di platino si scaldano maggiormente e ciò rallenta la formazione di depositi. La vita utile dei coni in platino è generalmente più lunga rispetto a quella dei coni in nickel e può essere prolungata grazie alla revisione.

La Glass Expansion offre una politica di revisione gratuita dei propri coni in platino per la vita utile dei coni stessi. Notare che non è possibile revisionare i coni qualora l'orifizio risulti usurato al punto che il diametro supera le specifiche o la punta risulti molto danneggiata. A questo punto accrediteremo sul vostro conto il valore del platino.

Si prega di inviare una e-mail all'indirizzo enquiries@geicp.com per ricevere maggiori informazioni sulla cura dei coni ICP-MS.

Commenti dei clienti

We use tons of GE stuff in our lab. I am very satisfied with everything, especially the ICP-MS cones we recently purchased. Keep up the great work!

Nutritional science laboratory - USA

Thank you so much for repairing our 2 skimmer cones. I was so happy when I received those two repaired skimmers, shiny like brand new. Thank you!! Everyone in the lab actually impressed by the work and this service. We all think this service deserve a star, and a thanks card.

Clinical laboratory - Australia